Ecco la nota inviata dalla Segreteria Nazionale del CSA in cui si chiede di chiarire quanto previsto per i lavoratori pubblici che operano nei servizi che sono o saranno chiusi per contenere l’epidemia da COVID-19